Scivolare in #VALDORCIA

LIFESTYLE, TRAVELS

Quando si vuole sgattaiolare fuori dal caos cittadino, desiderando di immergersi in un rilassante e silenzioso paesaggio verde, docile e discreto, si pensa inevitabilmente alle dolci colline toscane, quelle che è possibile ammirare e percorrere in Val d’Orcia.

In questa ampia valle nella provincia di Siena, costellata da piccoli e gradevoli borghi medioevali, il verde acerbo scivola soffice come velluto su declivi morbidi, e quasi vien voglia di carezzarlo. Lo sguardo è intento a scrutare orizzonti sinuosi in cui si stagliano, irte, le chiome di eleganti cipressi, eretti sul morbido perimetro di viali serpeggianti. E mentre la mente si rilassa, lo stomaco brontola, bramoso come è di ingerire svariati ettogrammi di una buona fiorentina al sangue.

SALENTO IS #FUSION

FOOD, LIFESTYLE

Quando la voglia di cucina orientale non trova tregua, e il tempo o il denaro per andare in estremo oriente non ce lo abbiamo, dobbiamo accontentarci del solito ristorante fusion di zona perché l’unico modo per liberarsi di una tentazione è cedervi.

Tra i soliti ristoranti fusion del Salento, vi segnalo alcuni insoliti posti dove gustare dell’ottima cucina orientale, altalenante tra tradizione e innovazione.

Profumo di un Natale #Baltico

LIFESTYLE, TRAVELS
Quando dicembre sbaraglia sul calendario ed iniziano ad accendersi le prime luci propiziatorie delle feste che verranno, la voglia di immergersi in un’atmosfera natalizia a 360 gradi giunge spontanea.
Quale modo migliore se non quello di fare un salto in un posto nordico e freddo, corazzato da vino caldo alla cannella e mercatini di Natale, con casette lignee e graziose, per tuffarsi a capofitto nella magia del Natale?
E tra tutto il nord, io quest’anno ho scelto le repubbliche Baltiche, come la Lettonia e la Lituania.

Faccio le #OrePiccole

LIFESTYLE

Cavolo popolo del web se ho sonno! Anche ieri ho fatto le ore piccole! E si, c’ho quasi 30 anni ma ho ancora la forza, la voglia ed il coraggio di fare le ore piccole. E chi se ne frega che domani lavoro, che domani ho un treno o un volo all’alba, un appuntamento alle 8, che devo fare le analisi del sangue. Io esco lo stesso. Perché voglio vedere quegli amici che magari non vedo da tempo, e che forse chissà poi quando rivedrò. Perché voglio farmi pervadere da quell’ebrezza di un’eterna giovinezza e amichevole fratellanza provocata da un’uscita che si protrae sino a notte fonda. Perché voglio una bionda piccola. Perché non so dire di no. Perché non so resistere alle chiacchere, quelle lunghe, quelle dove non contano le lancette dell’orologio che avanzano a gambe levate nell’oscurità.

#Bob: sono vittima anch’io!

LIFESTYLE

Ebbene sì, proprio io che con la lunga chioma liscia, naturale e folta, avevo stretto un patto apparentemente propenso all’eternità, beh, ho ceduto a questa impazzante moda del Bob, sebben con un ritardo più che annuale! E zac: taglio netto, all’altezza delle spalle, all’apparenza paro, ma dalle punte sfoltite e allegerite. E il nuovo look prende forma! Un caschetto cresciuto e trascurato, sembrerebbe, dall’anima wild, dall’essenza natural e dall’aspetto spettinato del tipo “m’hanno appena buttata giù dar letto”.

Dalla capitale d’Italia alla capitale d’Europa: #Bruxelles

LIFESTYLE

Atto primo.

Oggi vi porto nel cuore d’Europa. Chiudete gli occhi. Immaginate una piccola ma grande città, ricca di storia, di culture e sculture, di vita. Dove il ritmo è lento, ma l’attenzione è sempre desta. Dove le attività collaterali sono tante. Dove il buon umore non si assopisce mai e la serena vitalità incalza. Dove la birra è intensa, corposa, pastosa; dove la birra è vera! Dove il cioccolato è intenso, corposo, pastoso; dove il cioccolato è vero!