#ROMA: UNA MARATONA CULINARIA TRA LE ROVINE SENZA TEMPO

Se siete prossimi a trascorrere un weekend meraviglioso tra le meraviglie [ di una ] della città più belle del mondo, in una maratona tra la calma delle splendide rovine antiche e l’affascinante caos contemporaneo, sappiate che dovete essere pronti ad affrontare anche una maratona culinaria. Perchè se sembrano infinite le cose da vedere nella città di Roma, vi sembreranno infiniti anche i posti in cui mangiare e le cose da assaggiare. La capitale, si sa, offre una vasta gamma di bar e ristoranti, da quelli più tipici e “burini”, che propongono piatti della tradizione romana, a quelli pretenziosi e di tendenza, dove servono rivisitazioni della cucina capitolina con incursioni internazionali. Ma ci sono dei “must” in fatto di cibo, nel panorama della ristorazione romana, che non vanno assolutamente persi. Ecco la top 17 [ beh, una lista di 10 posti sarebbe stata veramente riduttiva ] dei posti più buoni e tipici di Roma:


• IL GRANCAFFÈ DE “IL CAFFÈ SANT’EUSTACHIO”

Partiamo dal risveglio mattutino. Il caffè è un’istituzione, come un po’ ovunque, ma qui, al Caffè di Sant’Eustachio il caffè è poesia. Uno dei bar più storici, più rinomati e più gettonati in quel di Roma, reso celebre da un Gran Caffè fatto a regola d’arte con una cremosa schiuma così consistente da leccarsi i baffi. Viene servito già zuccherato, sempre a patto che lo preferiate dolce invece che amaro, e la macchina del caffè che lo prepara dà le spalle ai clienti che, incuriositi, si domandano qual è il segreto di una simile cremosità.

 


• IL MARITOZZO CON LA PANNA DELLA PASTICCERIA REGOLI

Soffice come una nuvola, farcito da un’abbondante strato di panna fresca e spumosa montata a regola d’arte, il maritozzo di Regoli è il top del top. Ideale per una colazione abbondante o per una merenda calorica, è il fiore all’occhiello tra tutti i dolci buonissimi preparati in questa storica pasticceria romana. 

 


• IL BACCALÀ FRITTO DA ER FILETTARO

Se, passeggiando nei vicoli del centro storico, vi viene un certo languirono ed un pezzo di focaccia bianca vi sembra riduttivo, ecco uno “snack” d’asporto che fa al caso vostro: un bel filetto di baccalà fritto. Tra Campo de’ fiori e Trastevere si trova questa piccola trattoria che serve il miglior baccalà fritto della città: si entra, si attraversa la stretta e lunga sala e si accede direttamente in cucina ad ordinare questa saporita delizia fritta ad arte e ripassata in tre diversi pentoloni di olio bollente. Ci si può sedere ed ordinare anche vino della casa e puntarelle con le alici per accompagnare il pesce.

 


• IL GELATO DI FASSI

Lo sapevate che qui, presso il Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi, è stato inventato il gelato? La storia del signor Fassi è davvero pazzesca e affonda le sue radici nel passato, romano e non solo. Il gelato viene preparato come un tempo. La panna ha dell’incredibile e viene rigorosamente spatolata sul gelato da una vasca in metallo che la contiene. I prezzi sono davvero irrisori. Da non perdere il tramezzino gelato e il sanpietrino.

 

 

• IL TRAPIZZINO

Quale modo migliore di fondere i due emblemi dello street food e del pranzo veloce dei Romani, se non il trapizzino? Soffice e gustoso, farcito con una gran varietà di ingredienti, fonde in un unico elemento commestibile il tramezzino e la pizza! Altro non è che un tramezzino imbastito con l’impasto della pizza e farcito con piatti tipici della tradizione romana e italiana, come la coda alla vaccinara, il pollo alla cacciatora, la parmigiana. Uno sfizio davvero gustoso e sostanzioso!

 

https://www.instagram.com/p/B8JAKkSIp8-/?utm_source=ig_web_copy_link

 

• LA PIZZA AL TAGLIO DI BONCI

Se a Roma dici pizza al taglio, dici Gabriele Bonci! Perché è lui che ha reso la merenda romana per eccellenza un’istituzione culinaria con incursioni gourmet. Alta qualità della materia prima, alta ingegnosità nell’accostamento degli ingredienti e alto costo di ogni seppur piccolo “taglio” la rendono unica nel suo genere ed inimitabile. L’impasto leggero e la lievitazione top ne consentono un’alta digeribilità. Ecco: mi è venuta l’acquolina in bocca!

 

 

• LA PIZZA ROMANA E I SUPPLÍ AL TELEFONO DE I MARMI

La pizza romana, super sottile e con bordo bruciacchiato e croccante, viene qui sfornata in continuazione ed è rigorosamente preceduta dai loro impeccabili ed indimenticabili supplì “al telefono”, cosiddetti per l’analogia della mozzarella filante all’interno con il filo della cornetta del telefono appunto: la loro particolarità sta, inoltre, nei chicchi di riso ben visibili distintamente nonostante la panatura. Se siete incerti sulla pizza da prendere vi consiglio la Capricciosa che viene qui servita in perfetto stile romanesco.

 


• L’HAMBURGER DI OPEN BALADIN

Che dire: succulente e saporito, compatto e deciso, straborda quanto basta da quel bun artigianale fatto come tradizione americana comanda ma con quel tocco di romanità tipica di Bonci, che ha la paternità del pane servito in questo locale. La carne è di prima scelta, le salse sono fatte in casa, come la loro ottima birra del resto. Perchè Open Baladin è un birrificio italiano conosciuto ormai ovunque e famoso per quel sentore di freschezza tipico della loro birra.

 

 

• ANTICA BIRRERIA PERONI

Nei pressi di via del Corso, in una traversa, si nasconde questa birreria verace e vorace che spilla birra Peroni a non finire, che serve piatti veloci romani e non solo, e che ha come specialità della casa il wrustel kilometer che neanche ci provo ad accennarvi come viene platealmente servito perchè deve restare una sorpresa, sempre a patto che non siate dei tipi facilmente scandalizzabili. Da non perdere per una serata tra amici, fra bevute e risate.

 

• IL TIRAMISÙ DI POMPI

L’insegna parla chiaro: Pompi è il re del tiramisù. Il tiramisù, dolce molto ambito in ogni fine pasto romano che si rispetti, è qui una vera istituzione. Fatto come una volta, soffice, cremoso ed inzuppato al punto giusto, delizia il palato ad ogni singola cucchiaiata. Mangiato al momento o assaporato per strada, prediligendo una vaschetta d’asporto colma di calorie, si può scegliere tra una varietà di gusti, come quello classico [ il mio preferito ], bagnato al caffè e spolverato con cacao e pezzettini di cioccolato fondente, quello alle fragole, con top di fragole fresche o di frutti di bosco, quello banana e Nutella, farcito con crema di mascarpone alla banana e spalmate di Nutella, sino ai più estremi al pistacchio, alla nocciola, al cocco e ananas. Ecco, mi è venuta ancora una volta l’acquolina in bocca.

 


• LA CARBONARA DI ROSCIOLI

La famiglia Roscioli è ben nota nell’ambito della ristorazione romana per delle eccellenze culinarie che spaziano dal pane ai dolci, dalla pizza alla pasta, dalle brioche al caffè. Ma è la carbonara, fatta come tradizione romana comanda, la ciliegina sulla torta tra tutte le loro prelibatezze: pasta al dente, uova cremose, guanciale croccante, pecorino grattuggiato al momento e pepe macinato sul piatto, creano in poche e semplici mosse un primo piatto perfetto. È pure possibile acquistare il loro kit contenente ingredienti selezionati di primissima scelta per preparare una carbonara come la loro, o quasi.

 

 

• LA GRATTACHECCA DI SORA LELLA


A Roma la granita si chiama grattachecca e si fa con il ghiaccio tritato al momento, con una gamma variegata di sciroppi e con frutta fresca fatta a pezzi. E quella di Sora Lella è un must nelle sere afose estive vista Tevere. Un chioschetto discreto e sempliciotto, dove la granita viene fatta con il cuore.

 


• I CARCIOFI FRITTI DE LA SAGRESTIA


Se vuoi che le persone siano buone, friggile. E se vuoi che i carciofi siano ancora più buoni, friggi anche questi. Il carciofo a Roma, poi, è una delle pietanze più proposte e più richieste, e tra tutti i modi di mangiarlo, quello fritto in pastella è il più gustoso e il più sfizioso. In questa trattoria tipica romana, tra le tante cose buone, buonissime che è possibile mangiare, spiccano per bontà i carciofi fritti: fatti con una pastella perfetta, creano dipendenza perchè è ben chiaro che uno tira l’altro.

 


• I CICCHETTI AL CIOCCOLATO DI RIVENDITA LIBRI CIOCCOLATA E VINO


C’è un posto in una delle vie più movimentate di Trastevere dove i cicchetti hanno nomi sconci e si bevono in un unico sorso, o per meglio dire boccone, in bicchierini fatti di cioccolato fondente e sormontati da tanta, tanta panna. Le istruzioni di bevuta le spiegano in maniera goliardica i simpatici barman senza peli sulla lingua. La prima volta che mi hanno portata a bere in questo posto, piccolo, vintage e pieno di libri, ho riso di brutta ma sono anche diventata molto, ma proprio molto, rossa per l’imbarazzo. Provare per credermi.

 


• MA CHE SIETE VENUTI A FA’?


Una birreria nel cuore di Trastevere avvezza alle serate gajarde tra amici, dall’imbrunire sino a tarda notte. Propone a rotazione birre artigianali per tutti i gusti. Piccolo ed accogliente, è un pubetto che trasuda loquace romanità.

 

 

• SAID – ANTICA FABBRICA DI CIOCCOLATO

Nel quartiere popolare di San Lorenzo, tra veracità romanesca e studenti universitari, tra locali storici e tram strombazzanti sull’inizio di via Tiburtina, si trova un’antica fabbrica di cioccolato, SAID, che produce e serve il cacao lavorato tra i migliori della Capitale.

 


• CAFFÈ CANOVA TADOLINI

Nel cuore di Roma, lungo una delle strade del tridente invasate da boutique alla moda, nel lusso sfrenato e dinamico di via del Babuino, si trova un bar che è una vera chicca: piccolo ed elegante, a modo e promettente, ospita i bozzetti originali delle statue di Canova e del suo allievo Tadolini

 


P.S. : Questo articolo cova nelle bozze da tempo immemore. Lo scrivevo per un blog che non era il mio, ma poi ho deciso di pubblicarlo sul mio di blog perché non ho mai dato il giusto spazio, nel mio spazio virtuale, alla città che mi ha ispirata e cullata per anni. Per combattere la nostalgia con i ricordi, per rimembrare il passato e proiettarlo in un un futuro che, si spera, sia quanto più che mai prossimo, dove torneremo a viaggiare, ad esplorare, a scoprire, e a rivivere piuttosto che ricordare.

Perché vivevo a Roma, ma poi ho smesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...