SALENTO IS #FUSION

FOOD, LIFESTYLE

Quando la voglia di cucina orientale non trova tregua, e il tempo o il denaro per andare in estremo oriente non ce lo abbiamo, dobbiamo accontentarci del solito ristorante fusion di zona perché l’unico modo per liberarsi di una tentazione è cedervi.

Tra i soliti ristoranti fusion del Salento, vi segnalo alcuni insoliti posti dove gustare dell’ottima cucina orientale, altalenante tra tradizione e innovazione.

#Sushisen vs #Temakinho 

FOOD

Sushisen batte Temakinho 1-0. Mi spiace ammetterlo, ma nella lotta tra i sushi bar più buoni e più estrosi della Capitale, vince (di pochissimo), per quanto concerne le mie papille gustative, Sushisen. La lotta con l’avanguardista giappo dalle influenze made in Brazil è stata dura e faticosa, oserei dire struggente. Il design allegramente travolgente di Temakinho, il tripudio di colori, gli accostamenti esotici di oggetti e di sapori mi avevano rapita. Ma la difficile sentenza è giunta, chiaramente delineata, nel momento in cui, elegantemente seduta ad un tavolo da Sushisen, le bacchette tremolanti hanno afferrato quel piccolo roll in tempura con salmone, Philadelphia e fragola fresca, e codesto gioiello del gusto è sprofondato voluttuosamente nelle mie fauci, smaniose di accostamenti inusuali. E fu subito amore! La scintilla è scoccata! Amore a prima vista, a primo assaggio, a primo morso!